L’isola dei bambini

 

   http://widget.bigoo.ws/generators/glitter-factory/show.swf?message=Lafarfallinadisobbediente&font=http://widget.bigoo.ws/generators/glitter-factory/fonts/plainn_lib9.swf&glitter=http://widget.bigoo.ws/generators/glitter-factory/glitters/glitter26.swf&clickURL=http://www.bigoo.ws/&type=0&clickLABEL=GlitterGenerators&bevel=1&shadow=1&glow=1&blur=0&fade=0&blink=0&gb=8&ga=0.7&gi=0&gc=14162904&bb=0&bc=0&sb=0&sa=0.7&si=0&sc=0&blb=6.3&ls=0&fontsize=33&num=26

 

 

Elena, la farfallina, svolazzava leggera e spensierata fra i fiori del campo.
Era una farfallina molto graziosa e simpatica, piena di vita e curiosa di tutto quello che la circondava e, per questo, di solito non si curava molto di quello che le dicevano i suoi genitori: "Non fare questo…Sta attenta a quest’altro…Così non va bene…" eccetera eccetera.
I rimproveri di sua mamma e di suo papà le sembravano nient’altro che le fissazioni di insetti ormai stanchi, che avevano perso l’entusiasmo di vivere.
Proprio il giorno prima la mamma le aveva ripetuto per l’ennesima volta: "Stai lontana dal canneto, potresti fare dei brutti incontri !".
Lei, come sempre, aveva risposto stancamente: "Si mamma", ma non l’aveva affatto ascoltata.
Ora, mentre si avvicinava al terreno paludoso su cui crescevano i bambù, sentiva una sensazione strana, come se qualche cosa la stesse trattenendo, impedendole di volare con la consueta agilità, ma con un colpo risoluto delle ali scacciò via quel peso e si tuffò a capofitto fra le canne. Un attimo dopo si trovò impigliata in una cosa bianchiccia e appiccicosa: era stata catturata dalla tela di un ragno.
Ad un tratto la nostra farfallina sentì un tremito, la ragnatela si mise a sobbalzare sempre più forte e all’improvviso Elena vide davanti a sé un ragno gigantesco. Il suo corpo era nero e coperto da orribili pelacci, i suoi occhi gialli e inespressivi e la sua bocca enorme e grondante bava. Si avvicinava a lei lentamente ma inesorabilmente ed Elena pensava, ormai, di essere spacciata.

Proprio in quell’istante, però, si ricordò di una cosa che le avevano detto i suoi genitori tanto, tanto, tanto tempo prima e alla quale lei, allora, non aveva badato molto: "Ricordati, cara, che le farfalle si distinguono dagli altri insetti per la loro intelligenza, quando ti troverai in difficoltà, dunque, usala, e non te ne pentirai!!".
La farfallina, allora, si concentrò e chiamò a sé tutte le sue facoltà mentali. 
Quando l’immenso ragnaccio si trovava ormai solo ad un paio di passi da lei, Elena cominciò a parlare dicendo: "Avvicinati, avvicinati pure signor ragno…ma stai attento se non vuoi finire male. Io sono una farfalla speciale, la mia polpa è molto velenosa. Non vedi di che colore sono le mie ali? Questi colori sono un segnale di pericolo, che serve ad avvisare gli insetti predatori, come te, di non mangiarmi." La nostra farfallina disse così sapendo che i ragni sono daltonici.
"Ma io ho fame!" disse il ragno bloccandosi.
"Beh, se proprio ti vuoi riempire la pancia con me un modo ci sarebbe."
"Si?! E quale?"
"Non devi fare altro che contare fino a cento tenendo gli occhi chiusi; solo così il mio veleno non farà più effetto su di te. Mi raccomando però, non aprire gli occhi per nessun motivo, prima di aver finito di contare, altrimenti dovrai ricominciare da capo."
Il ragno, credulone, fece quello che gli aveva detto la farfallina e lei, nel frattempo, dopo aver dato un po’ di strattoni, riuscì a staccarsi dalla ragnatela e a fuggire.
Da quel momento Elena non disprezzò più i consigli dei suoi genitori e diventò una farfallina saggia e felice.
 

                              

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: