Archivi categoria: Gesù, Ti ascolto…

O Dio, tu sei il mio Dio.
All’aurora ti cerco,
di te ha sete l’anima mia,
a te anela la mia carne,
come terra deserta, arida, senz’acqua.
Così nel santuario ti ho cercato,
per contemplare la tua potenza e la tua gloria.
Poiché la tua grazia vale più della vita,
le mie labbra diranno la tua lode.
Così ti benedirò finché io viva,
nel tuo nome alzerò le mie mani,
mi sazierò come a convito,
e con voci di gioia ti loderà la mia bocca.
Nel mio giaciglio di te mi ricordo,
penso a te nelle veglie notturne,
tu sei stato il mio aiuto;
esulto di gioia all’ombra delle tue ali.
A te si stringe l’anima mia.
La forza della tua destra mi sostiene.

(Salmo 62)


Le prove

 

“Tuttavia, Signore, tu sei nostro padre; noi siamo l’argilla e tu colui che ci formi; noi siamo tutti opera delle tue mani”
( Isaia 64,8 )


“L’amore vigila;
anche nel sonno, non s’abbandona;
affaticato, non è prostrato;
legato, non si lascia costringere;
atterrito, non si turba.
Erompe verso l’alto e procede sicuro, come fiamma viva, come fiaccola ardente”
(Imitazione di Cristo)

Gesù Amore


Lettera ai giovani

“Vi scriviamo perché la nostra gioia sia perfetta…. Scrivo a voi, figlioli, perché vi sono stati rimessi i peccati in virtù del suo Nome… Scrivo a voi, giovani, perché avete vinto il maligno. Ho scritto a voi, figlioli, perché avete conosciuto il Padre…
Ho scritto a voi, giovani, perché siete forti e la Parola di Dio dimora in voi, e avete vinto il maligno. Non amate né il mondo, né le cose del mondo. Se uno ama il mondo, l’amore del Padre non è in lui; perché tutto quello che è nel mondo: la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita non viene dal Padre, ma dal mondo. E il mondo passa con la sua concupiscenza. Ma chi fa la Volontà di Dio rimane in eterno.
Figlioli, questa è l’ultima ora. Come avete udito che deve venire l’anticristo, di fatto ora molti anticristi sono apparsi… Questo vi ho scritto riguardo a coloro che cercano di traviarvi… Ed ora, figlioli, rimanete in Lui (in Gesù!) perché possiamo aver fiducia quando apparirà e non veniamo svergognati da Lui, alla sua Venuta. Se sapete che Egli è Giusto, sappiate anche che chiunque opera la Giustizia è nato da Lui”.
(Gv 2)

E ora da queste parole ispirate dallo Spirito Santo all’Apostolo San Giovanni nascono subito alcune considerazioni pratiche e proprio per i giorni nostri, e ci riguardano da vicino:

1- Voi, giovani, con la santa Confessione sacramentale, ritornate a vivere in Grazia di Dio, proprio come il giorno del vostro Battesimo. In questo modo voi oggi vincete il maligno, gli schiacciate il capo al serpente antico, a satana, che vi aveva ingannato con le tantissime sue stupide lusinghe, facendovi cadere in peccato.

2 – Figlioli, avete conosciuto Dio, per mezzo di Gesù Cristo, del suo Vangelo e della sua Chiesa, e credete in Lui: Egli è Padre per ognuno di voi.

3 – Voi siete giovani fortunati perché la Parola di Dio vi nutre e vive dentro di voi dentro al vostro cuore buono, sincero. Con La santa Parola voi siete vittoriosi contro il male, contro il diavolo che tenta sempre per portarvi al suo male perché vuole rovinarvi in questo mondo e nell’altro. E Gesù, il Pastore Buono, vi corre incontro per liberarvi, amarvi e salvarvi. Voi siete assai preziosi per Lui e gli siete cari come la pupilla dei suoi occhi, e come il Discepolo prediletto Giovanni, “quello che Gesù amava”. E assieme a lui Egli, sulla Croce, vi ha affidati tutti, uno per uno, a sua Madre, che ora è la Mamma di tutti noi, della Chiesa.

4 – Se voi amate Dio state attenti al mondo, non amatelo, perché esso è immondissimo con le sue droghe velenose, ubriachezze, sessualità senza morale e scandalosa, discoteche, musica rock con messaggi subliminali o addirittura satanica. Attenti all’idolatria dell’io orgoglioso e vanitoso, non seguite i divi, e dive e certa moda immodesta… sono tutti idoli bugiardi, inventati da satana per ingannarvi, e vi portano la male, alla rovina dell’anima e del corpo; è idolatria che allontana da Dio, dalla famiglia e dalla vera comunione spirituale con gli amici veri.

5 – Sì, questa è un’ ora decisiva per l’umanità, e voi lo avete già capito…E tutti lo sanno, anche se certuni fanno finta di non saperlo; e se qualcuno ha il coraggio giovane di dirlo, viene subito tacciato per esaltato, per apocalittico… E’ vero . Gesù è Misericordioso, ma è anche giusto, come scrive Santa Faustina nel suo Diario sulla Divina Misericordia: questo adesso è il tempo della Misericordia e della conversione, ma poi arriverà il tempo della Giustizia… E, guardate, sta avvenendo tutto proprio come ai tempi di Noè… la gente, mangiava, beveva, faceva festa, si divertiva in tutti i modi, leciti e illeciti, vendeva per fare sempre più soldi, comprava, si ubriacava, fino a quando venne il giorno del Signore… venne il diluvio universale.
Fratelli, il giorno del Signore è vicino: prepariamoci! E’ proprio per questo che la Madonna sta apparendo a Medjugorje da così tanti anni, ed appare anche in altri posti sulla faccia della terra.

6 – E stiamo entrando sempre più nel tempo dell’anticristo, che prenderà il suo posto di potere nel Nuovo Ordine Mondiale, globale… e ci sono già tanti anticristi, mediante la massoneria nera, che viene da satana: falsi profeti, sette, filosofi atei, materialisti e progressisti, teologi razionalisti, professori atei, politici senza Dio e senza coscienza, maghi, medium, streghe, cartomanti, cantanti che inneggiano a satana o che si fanno idolatrare come fossero dèi…

7- Ma verrà presto la purificazione, e sarà radicale… verrà il Fuoco dello Spirito di Dio che brucerà l’anticristo e tutto il male sulla faccia della terra,…E sarà rinnovata ogni cosa e ogni cuore di buona volontà: e sarà finalmente il Regno di Dio e il trionfo del Cuore Immacolato di Maria. E questo avverrà anche tramite voi e della vostra testimonianza sincera e coraggiosa di figli di Dio e di Maria, quali voi siete.

Dal sito:   http://innamoratidellamadonna.it/forum/viewtopic.php?t=10680


Gesù


 

“Se dunque siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove si trova Cristo assiso alla destra di Dio; pensate alle cose di lassù, non a quelle della terra. Voi infatti siete morti e la vostra vita è ormai nascosta con Cristo in Dio! Quando si manifesterà Cristo, la vostra vita, allora anche voi sarete manifestati con lui nella gloria. “

(Lettera di san Paolo apostolo ai Colossesi 3,1-4)

 

 


L’origine della Terra spiegata da Gesù

L’origine della Terra spiegata da Gesù

 

 

 

 

11 dicembre 1943

Dice Gesù:
Quando il creatore creò la Terra la trasse dal nulla adunando i gas dell’etere, già creato e divenuto il firmamento, in una massa che rotando si solidificò come valanga meteorica che sempre più cresceva intorno ad un nucleo primitivo.
Anche la vostra Negazione (chiamo negazione la Scienza che vuole dare spiegazioni negando Dio) ammette la forza centripeta, la quale permette ad un corpo di roteare senza sperdere parte di sé, ma anzi attirando tutte le parti al suo centro. Avete le macchine che, se pur grandiose, ripetono in maniera microscopica la potenza centripeta creata da Dio per creare i mondi e tenerli obbligati a rotare intorno al sole, perno fisso, senza precipitare fuor delle celesti vie, loro segnate, turbando l’ordine creativo e provocando cataclismi di una distruzione incalcolabile.
La Terra, formandosi così nella sua corsa di proiettile nebulare che si solidifica traversando gli spazi, dovette per forza rapire ad essi emanazioni ed elementi provenienti da altre fonti, i quali e le quali sono rimaste chiuse in essa sotto forma di fuochi vulcanici, zolfi, acque e minerali diversi, i quali affiorano alla superficie testimoniando la loro esistenza ed i misteri, che con tutta la vostra scienza non riuscite a spiegare con esatta verità, della Terra, pianeta creato dal nulla da Dio, Padre mio.
Quante forze buone ancora ignorate voi che siete maestri nello scoprire ed usare le forze malvagie! Queste ultime al Male le chiedete, ed esso ve le insegna per farvi suoi torturati ed i torturatori dei vostri simili in suo nome e per suo servizio. Ma le forze buone non le chiedete al Bene che paternamente ve le insegnerebbe come insegnò ai primi uomini, che pure erano colpevoli e condannati da Lui, i mezzi, e i modi da usarli, della loro esistenza terrena.
Vi sono sorgenti benefiche e succhi salutari che ancora ignorate e che vi sarebbe così utile conoscere. Non solo: ve ne sono taluni che conoscete ma che non volete usare preferendone altri, vere droghe d’inferno, che vi rovinano anima e corpo.
Cessano forse per questo di esistere quelle sorgenti, nelle cui stille sono disciolti sali rapiti ai minerali chiusi nel seno del vostro pianeta ed affioranti da strati e per vene del suolo sino alla superficie, algide o bollenti, insapori, incolori, inodori, o dal sapore, dal colore, dall’odore sensibile ai vostri sensi?
No. Esse continuano a crearsi come il sangue nel vostro corpo, nell’interno della Terra, per un processo di assimilazione e di trasformazione continua come è quella del cibo che nel vostro stomaco si fa sangue nutrendo i tessuti ed i midolli, gli organi e le cellule, che poi sono produttori del sangue. Esse continuano a gemere così come il sudore continua ad affiorare attraverso ai tessuti. Esse obbediscono. Quando ciò non fosse più, avverrebbero le esplosioni terrestri e la Terra, come caldaia senza aperture, deflagrerebbe dandovi la morte.

 

Da "I Quaderni del 1943" di Maria Valtorta
pag. 564, Ed. CE

 


Gesu ti chiama

http://widget.bigoo.ws/generators/glitter-factory/show.swf?message=Amamicomesei!&font=http://widget.bigoo.ws/generators/glitter-factory/fonts/plainn_lib.swf&glitter=http://widget.bigoo.ws/generators/glitter-factory/glitters/glitter9.swf&clickURL=http://www.bigoo.ws/&type=0&clickLABEL=GlitterGenerators&bevel=1&shadow=1&glow=1&blur=0&fade=0&blink=0&gb=9.5&ga=0.6&gi=0&gc=10066380&bb=0&bc=0&sb=0&sa=0.8&si=0&sc=0&blb=4.2&ls=0&fontsize=53&num=9
 

 

 

 “Conosco la tua miseria, le lotte e le tribolazioni della tua anima, le deficienze e le infermità del tuo corpo: – so la tua viltà, i tuoi peccati, e ti dico lo stesso: “Dammi il tuo cuore, amami come sei…”. Se aspetti di essere un angelo per abbandonarti all’amore, non amerai mai. Anche se sei vile nella pratica del dovere e della virtù, se ricadi spesso in quelle colpe che vorresti non commettere più, non ti permetto di non amarmi. Amami come sei. In ogni istante e in qualunque situazione tu sia, nel fervore o nell’aridità, nella fedeltà o nella infedeltà, amami… come sei.., Voglio l’amore del tuo povero cuore; se aspetti di essere perfetto, non mi amerai mai. Non potrei forse fare di ogni granello di sabbia un serafino radioso di purezza, di nobiltà e di amore ? non sono io l’Onnipotente ?. E se ml piace lasciare nel nulla quegli esseri meravigliosi e preferire il povero amore del tuo cuore, non sono io padrone del mio amore? Figlio mio, lascia che Ti ami, voglio il tuo cuore. Certo voglio col tempo trasformarti ma per ora ti amo come sei… e desidero che tu faccia lo stesso; io voglio vedere dai bassifondi della miseria salire l’amore. Amo in te anche la tua debolezza, amo l’amore dei poveri e dei miserabili; voglio che dai cenci salga continuamente un gran grido: “Gesù ti amo”. Voglio unicamente il canto del tuo cuore, non ho bisogno né della tua scienza, né del tuo talento. Una cosa sola m’importa, di vederti lavorare con amore. Non sono le tue virtù che desidero; se te ne dessi, sei così debole che alimenterebbero il tuo amor proprio; non ti preoccupare di questo. Avrei potuto destinarti a grandi cose; no, sarai il servo inutile; ti prenderò persino il poco che hai … perché ti ho creato soltanto per l’amore. Oggi sto alla porta del tuo cuore come un mendicante, io il Re dei Re! Busso e aspetto; affrettati ad aprirmi. Non allegare la tua miseria; se tu conoscessi perfettamente la tua indigenza, morresti di dolore. Ciò che mi ferirebbe il cuore sarebbe di vederti dubitare di me e mancare di fiducia. Voglio che tu pensi a me ogni ora del giorno e della notte; voglio che tu faccia anche l’azione più insignificante solo per amore. Conto su di te per darmi gioia… Non ti preoccupare di non possedere virtù: ti darò le mie. Quando dovrai soffrire, ti darò la forza. Mi hai dato l’amore, ti darò di saper amare al di là di quanto puoi sognare… Ma ricordati… amami come sei… Ti ho dato mia Madre; fa passare, fa passare tutto dal suo Cuore così puro. Qualunque cosa accada, non aspettare di essere santo per abbandonarti all’amore, non mi ameresti mai… Va…”

 


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 139 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: